Informativa sull'uso dei cookie

Il seguente articolo è la traduzione di un articolo intitolato Is your bunny sick?, di Jeffrey R. Jenkins, D.V.M. – Avian & Exotic Animal Hospital http://www.drexotic.com/ – House Rabbit Society, San Diego Chapter.

La traduttrice: PERLAeROMEO

NOTA: è stata omessa l’ultima parte dell’articolo in cui vengono elencati numerosi farmaci (in particolare antibiotici) per la cura del coniglio. Poichè sono contro l’autoprescrizione (badate che nell’articolo comunque si sottolinea che la prescrizione deve essere fatta da un veterinario) non mi è sembrato il caso di elencare delle informazioni che dovrebbero essere di stretto possesso del veterinario e non interessare noi proprietari. Per altro chi desiderasse avere comunque in forma privata quest’ultima parte mi può contattare tramite il forum o per e-mail.

IL VOSTRO CONIGLIO E’ AMMALATO?

I conigli si trovano in fondo alla catena alimentare ed in natura i primi ad essere predati sono i più deboli. Perciò i conigli nascondono istintivamente malattie e ferite, per evitarne la scoperta da parte dei predatori. Questa può essere una buona tattica di sopravvivenza in natura, ma per i conigli domestici nascondere i sintomi della propria malattia porta solo fuori strada chi se ne prende cura ed impedisce un intervento medico precoce.

Chi vive con un coniglio dovrebbe fare particolare attenzione ai sottili cambiamenti nel comportamento e nell’uso della lettiera.

Potrebbe essere un motivo di allarme se il vostro coniglio di solito vi accoglie con leccatine e saltelli ed invece ora si rifugia nella gabbia quando vi avvicinate. Se poi mettete insieme ad un cambiamento di comportamento anche un non corretto uso della lettiera ed inappetenza, allora potreste avere un coniglio molto malato.

Che cosa significa un comportamento “normale”? Alcuni conigli saltellano per salutarvi; altri no. Alcuni conigli sono molto attivi e corrono in lungo ed in largo per tutta casa; altri non lo fanno. In genere i conigli diventano più maturi con l’età. Un coniglio di tre mesi può apparire iperattivo se confrontato con un più tranquillo coniglio di cinque anni. Entrambi i livelli di attività sono normali, semplicemente differenti. Ma questo sarà un comportamento consolidato e a voi ben noto. Qualsiasi deviazione da quel comportamento può essere un segnale di malessere.

Le informazioni che seguono si propongono come una guida per profani ad alcuni dei disturbi dei conigli. Assicuratevi di trovare un buon veterinario prima che il vostro coniglio si ammali. Quando il vostro coniglio è malato avrete bisogno di aiuto in fretta e non avrete il tempo di scegliere un veterinario. Se doveste avere qualche dubbio circa le condizioni di salute del vostro coniglio, chiamate il vostro veterinario per un consiglio.

Digrignamento dei denti: un forte digrignamento dei denti è sicuramente un segno di sofferenza. Badate: questo digrignamento è diverso dalla più morbida macina dei denti che sentite quando coccolate e baciate il muso del vostro coniglio!

Calore corporeo: i conigli regolano la temperatura corporea attraverso le orecchie. Orecchie molto calde o molto fredde potrebbero indicare febbre o assideramento. Questo, insieme ad altri segnali di allarme potrebbe giustificare un viaggio dal veterinario.

Movimento rapido degli occhi o del naso, respiro affannoso o starnuti insistenti: questo potrebbe indicare un’infezione delle alte vie aeree, un’ostruzione del condotto lacrimale o altri disturbi. Portatelo dal vostro veterinario.

Mento umido o bava: di solito il segno di un problema ai denti, o di malocclusione. Potreste anche notare una certa inappetenza ed una difficoltà a mangiare cibi duri come le carote intere. Portatelo dal vostro veterinario. Se non curati, i problemi ai denti possono portare ad un’infezione dell’osso della mascella, che è molto difficile da curare. In funzione della gravità del disallineamento, i denti del vostro coniglio potrebbero aver bisogno regolarmente di una limatura. Nei casi più gravi, i denti possono essere estratti.

Eccessivo prurito o grattarsi, scuotimento della testa: pulci, acari dell’orecchio e/o acari del pelo sono i maggiori imputati. Talvolta nei casi di acari dell’orecchio si possono osservare delle croste nel canale auricolare. Il vostro veterinario deciderà il trattamento idoneo. Se in casa uno dei vostri conigli ha gli acari, sarebbe bene controllare anche tutti gli altri, in quanto gli acari si trasmettono facilmente.
Le pulci sono comuni nei mesi estivi. Sebbene possano sembrare innocue, le pulci possono uccidere conigli, cani e gatti causando una mortale anemia. Spruzzate il vostro pet con un antipulci [non usate Frontline, letale per i conigli! n.d.Protty] (non usate collari antipulci o detergenti antipulci senza prescrizione di un buon veterinario esperto in conigli). Pulite il vostro tappeto con pulitori a vapore o trattandolo con prodotti commerciali di composti borati per uccidere le uova e le larve delle pulci. L’efficacia dei trattamenti borati è di solito garantita per un anno. Assicuratevi che i prodotti usati siano sicuri per i conigli. (Regola di base: se è sicuro per i gattini, di solito è sicuro per i conigli adulti).

Perdita di equilibrio o testa inclinata: la maggior parte delle volte indica la sindrome del torcicollo, che è un’infezione dell’orecchio interno, ma può anche essere un sintomo di encefalite cuniculi. Può avvenire improvvisamente. Sebbene le cure possano essere lunghe, e i miglioramenti poco evidenti per i primi dieci giorni circa, il torcicollo può essere curato se il trattamento inizia precocemente.

Pododermatite: questo accade quando il pelo della zampa, o del tallone, del coniglio, è consumato fino alla pelle nuda o, nei casi più gravi, fino all’osso. Talvolta si formano delle callosità ed il coniglio non presenta sintomi per molto tempo. I problemi insorgono quando si forma una ferita aperta. Potrete notare che il coniglio predilige utilizzare una zampa rispetto ad un’altra quando cerca di spostarci il peso.
Le cause sono numerose, inclusi fondi delle gabbie in rete e senza zone per il riposo, zona per il riposo bagnata, lettiera umida o sporca. Il sovrappeso e le razze di grossa taglia, come per esempio le razze Rex, sono particolarmente soggette alla pododermatite, in particolare se non hanno pelo folto a coprire le loro zampe. Se ci sono ferite aperte sulle zampe del vostro coniglio o se la zona è gonfia, portatelo dal veterinario. Per prevenire la pododermatite, fornite al vostro coniglio una zona di riposo soffice e pulita. Inoltre mantenete il peso del vostro coniglio entro un limite normale, e controllate il vostro coniglio regolarmente.

Sangue nelle urine, difficoltà ad urinare: le due cose possono essere collegate oppure no. Mentre alcuni cibi possono colorare l’urina di rosso, il sangue nell’urina può essere un segno di cancro, infezione della vescica o calcoli. Se il vostro coniglio ha difficoltà nell’urinare o lascia delle pozze fuori dalla lettiera, vi dovreste mettere in allarme. Si possono anche notare “bruciature da urina”, causate quando l’urina inzuppa il pelo e scende fino alla pelle rendendola umida ed irritata. Può essere necessario l’uso di antibiotici, perciò portate il vostro coniglio dal suo veterinario.

Ciò che entra da una parte dal’altra esce: la lettiera del vostro coniglio contiene un’abbondanza di informazioni. Un intestino in salute produce palline larghe e rotonde. L’incremento di palline più piccole, di forma irregolare o fibrose con pelo (o tappeto) possono indicare un problema. Un’appropriata cura del pelo da parte vostra, in modo particolare durante la muta, e molto fieno fresco aiuteranno a mantenere in salute l’intestino, insieme a favorire l’impulso alla masticazione.

Rigonfiamenti e bozzi: Ascessi e tumori possono essere molto gravi e dovrebbero essere controllati dal vostro veterinario appena possibile.

Perdita di appetito e sonnolenza: Anche un coniglio può avere “un diavolo per capello”.
Ma se il vostro coniglio rifiuta il suo solito cibo o i suoi bocconcini preferiti, ed appare particolarmente indolente, dovreste chiamare di corsa il veterinario. E’ importante controllare ogni giorno il comportamento del vostro coniglio, il livello di attività e lo spallinamento. Ogni coniglio è differente e sapere cosa è normale nel comportamento del vostro coniglio gli può salvare la vita.

By Jeffrey R. Jenkins, D.V.M.
Avian & Exotic Animal Hospital
Articolo originale: Is your bunny sick?(House Rabbit Society, San Diego Chapter)
Traduzione di Sara Vistoli

Protty
Protty è stato un coniglietto vissuto dal 1999 al 2005. Nell'autunno del 2000 - col suo amico umano Roberto e la sua compagna Susina - ha dato vita a un sito Web: protty.it, che negli anni è diventato una community che ha raccolto moltissimi appassionati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*