Informativa sull'uso dei cookie

” Ma è enormeee ! ! ”

sull’importanza della sensibilità umana nei rapporti dei niglietti coi vet: ogni animale ha diritto al rispetto, e ha diritto a non essere offeso e deriso…

Cari amici pelosi,

sono un coniglio confuso e perplesso… gli umani sono proprio una razza strana.
Per il cunicolo del grande coniglio! : mi ero già abituato ai commenti sul mio fisichino gagliardo, da parte di sconosciuti bipedi giganteschi, ma dopo che questi vedevano la mia fidaniglia Trippola, conigliona cosiddetta ‘da carne’ (brrrr) , cambiavano idea e mi consideravano smilzo.

Ora : io sono in un periodo lapintriste perché la mia compagna pelosa se n’è andata sul ponte, e mi sento parecchio abbattuto, ma per fortuna la mia mamma umana mi riempie di un sacco di coccole e così mi sento meno solo.
A tutto ciò si è aggiunto il mio solito problema ai dentoni : ogni volta che mi dimentico del bianco segatore di denti, la mia mamma umana mi riporta da lui che mi stropiccia tutto e mi porta sotto una grande luna di luce e….  e poi non mi ricordo più nulla e mi sveglio rimbambito con i dentoni segati a metà, e sto un paio di giorni arrabbiato con le orecchie girate per traverso!

Ma questa volta il bianco segatore non c’era, era in ferie con la sua coniglia ( beato luiiii ), e la mia mamma mi ha portato da un altro segatore sconosciuto : questa volta era verde! ed era femminaaa! Una femmina verde gigante, ma molto più gigante: come la mia mamma ma moltiplicata 3.

Con me in auto la mia mamma l’ha chiamata ‘bombardone’, non so bene cosa vuol dire.
Comunque questa umana verde apre la porta, spia nel mio trasportino ed esclama :
‘ Ma E’ ENORME! ! ! ’
( pelosi miei : ho nascosto le orecchie nella copertina !)
Dopo di che è arrivata un’altra femmina verde, pure lei bella grossa, che mi spia, ride e agitando le manone dice :
‘OMMIODIO, E’ DAVVERO ENORME! !’
Ora : io sono un ariete di 2-3 anni di 2,8 kg ; non ricordo quando sono nato, ho rimosso la mia infanzia poco felice, so solo che la mia mamma mi ha portato via da un cunicolo canile un anno fa, e sinceramente preferisco le sue coccole alle snuffiate dei cani! ho gravi problemi ai dentoni, e la mia mamma mi tagliuzza tutte le verdure e il fieno pur di farmelo masticare un po’, e così da quando sto con lei devo sempre andare dal bianco segatore di denti, 2 caroteee!

Comunque, l’umana verde dice alterata alla mia mamma che sono un coniglio obeso…
(io obeso ? la mia conigliona Trippola si rivolterà in aria, lassù sul ponte)
Poi, con mio sommo terrore vengo strappato via dal mio sicuro trasportino e piazzato sul metallo freddo e scivolosooo… paura, pauraaa!…..
ok, tattica del coniglio morto : svengo modello zerbino, lungo lungo immobile e molle (così magari mi lasciano in pace).

L’umana verde arrabbiata dice alla mia mamma che sono orrendamente obeso e che non riesco neanche a muovermi e a stare in piedi sulle mie zampe, e che dovrei essere la metà di quanto sono (ma se io corro per tutta casa! sono veloce quasi come mio cugino lepre! chissà se l’umana verde corre veloce anche lei).
La mia mamma mi difende e spiega che svengo così quando sono terrorizzato e non ho vie di fuga, ma lei continua così anche quando mi guarda la dentatura, e non fa parlare la mia mamma che cerca inutilmente di spiegarle la mia storia e quella dei miei dentoni ( forse l’umana verde non ha le orecchie!)

In ogni caso, decide che io mangio sicuramente schifezze, e dato che non mangio molto fieno perché non riesco a masticarlo, ordina alla mia mamma di darmi solo fieno ed acqua finché non lo mangio. L’umana verde sostiene che non mangio fieno solo perché sono un coniglio viziato con una pessima padrona. (aiuto! ma sono i miei dentoni che non masticano! per tutte le carote!)

La mia mamma ha le lacrime agli occhi quando mi lascia lì tutto solo per segare i dentoni, e quando dopo la segatura finalmente torna, mi sussurra nel trasportino che torniamo subito a casa…. ( fiuuuu, è finita, mi sento tutto il muso rattrappito, neanche avessi mangiato 5 limoni ! presto ! andiamo viaa ! tanto, qui coccole nisba )
Ecco che andiamo… l’umana verde dice alla mia mamma che ho un grave problema ai denti che mi impedisce di masticare bene… la mia mamma la guarda strana … la mamma paga… ecco che andiamo… dai che andiamo, yuhuu !… ma….. la mamma si gira e obbliga l’umana verde ad ascoltarla:
lapini miei ! la mia mamma era arrabbiata come la grande coniglia che difendeva i suoi leprotti dal pitone gigante !
Ha detto tante parole, molte sconosciute, ma spero che le abbia raccontato la mia vita, la mia storia di coniglio Sasa, con i miei sentimenti, le mie paure e le mie gioie, il mio orgoglio di essere un peloso, il mio diritto ad essere rispettato anche dagli umani bianchi e verdi, forse esperti , ma completamente ignari della vera natura lapina (tzè !)

Perché nessun lapino venga più umiliato sul tavolo metallico ! !
Tutti per un coniglio, e un coniglio per tutti!!
W i pelosi ! !

Sasa

p.s. la mia mamma mi ha chiesto di dare questo messaggio agli esperti umani bianchi e verdi:

Dietro la malattia di un animale c’è spesso un umano irresponsabile, o che non sa, o è crudele; ma non è sempre così.
Per convincere un umano a modificare le abitudini sbagliate e dare cure appropriate al proprio animale, la tattica migliore non è l’aggressività, ma l’ascolto e il dialogo.
Ogni animale ha la sua storia, ed è giusto conoscerla prima di trarre conclusioni.
Le vane competizioni tra esperti (‘il più bravo sono io’), devono essere risolte tra gli esperti stessi: gli animali non ne hanno colpa.
(e neanche i loro schiavi umani… esiste il confronto diretto per questo).

Ogni animale ha diritto al rispetto, e ha diritto a non essere offeso e deriso.

Protty
Protty è stato un coniglietto vissuto dal 1999 al 2005. Nell'autunno del 2000 - col suo amico umano Roberto e la sua compagna Susina - ha dato vita a un sito Web: protty.it, che negli anni è diventato una community che ha raccolto moltissimi appassionati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*