Informativa sull'uso dei cookie

Eccomi di nuovo, vi ricordate di me? Ho scritto alcuni mesi or sono per descrivere su come ero arrivata dalla mia attuale “MAMMA”, sì perché adesso sono stata adottata e come ha detto LEI, sono sua a tutti gli effetti, ed ha anche aggiunto il mio nome sul campanello di casa!!! 🙂
Perciò quando vengono gli amici vedono scritto: PAOLA – SIRIO – QUEBEK…

Bene ieri pomeriggio la mia mamma mi dice di farmi bella perché dobbiamo andare a fare un giretto, per andare a trovare una persona che mi conosce molto bene.

In effetti avevo notato uno strano giro di telefonate, quasi in codice, che dicevano: SI’, VA BENE, CI SONO PROBLEMI SE NON PORTO LA GABBIA?, MEGLIO LA SERA, DEVO COPRIRLA?…… Insomma la cosa mi aveva insospettito e NON poco.
Un’altra cosa che avevo notato era che da pochi giorni nelle vicinanze della mia gabbiona, era comparsa una strana scatola, in plastica e con delle maniglie, davanti era aperta, ma dentro vi era un buoio tremendo…….. l’ho annusata un pochino, ma LA COSA NON MI CONVINCEVA!!!!

Ieri sera la mia mamma mi ha presa in braccio e mi ha messo dentro questa “scatola”, sempre parlandomi gentilmente, dicendomi di non avere paura e mi ha anche messo il mio “amico ippo”, un ippopotamo di velluto che ora divide il letto di fieno con me, molto morbido per appoggiarci la testa e mi diverto a buttarlo per aria, quindi mi sono detta: se viene anche lui, sono più tranquilla.
Saliamo in macchina, davanti e con la cintura ed iniziamo a girare, girare, girare, anche se dalla porticina non vedo un gran che, ho le orecchie tese a recepire ogni minimo rumore, la mano della mia mamma che mi da le carezze sul muso, la cosa mi convince ancora di meno.

Ad un certo punto la macchina si ferma e mi ritrovo in un ambiente familiare, l’odore lo riconoscevo bene, era l’odore del mio vet.
La porta si apre e anche la voce è del mio vet. ma non lo vedo…… poi ad un tratto la porticina si apre, PAURA!!! Ok, userò il trucco del coniglio “colpito da infarto”, e mi accascio su di un lato…… la mamma strabuzza gli occhi e dice: ma che scene sono!!!, non vedi che ti ho portato dal tuo AMORE?
In effetti ogni tanto la mia mamma mi trovava talmente assorta nei miei pensieri che non mi accorgevo di nulla e allora lei diceva: non starai mica pensando al tuo AMORE?
Ebbene, ero in braccio al mio vet e dopo avermi pesato, e controllato dappertutto, e fatto le due punture, ho anche ricevuto i complimenti per come sono cresciuta e per come sono diventata bellissima……. sana come un pesce e scattante come un leprotto!!!

Siamo tornate a casa, ero esausta, io ed IPPO siamo tornati sul nostro letto di fieno, e dopo aver gustato la cena, siamo andati a letto prima del previsto, allora la mia mamma ha spento la televisione e si è messa a studiare…….. wow che giornata!

PS: la scatola è scomparsa, ma la prossima volta che la vedrò, saprò che andiamo a trovare il mio AMORE.

Protty
Protty è stato un coniglietto vissuto dal 1999 al 2005. Nell'autunno del 2000 - col suo amico umano Roberto e la sua compagna Susina - ha dato vita a un sito Web: protty.it, che negli anni è diventato una community che ha raccolto moltissimi appassionati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*