Informativa sull'uso dei cookie

Il seguente articolo è la traduzione di un articolo intitolato Selecting a Veterinarian di Susan Brown, DVM – Midwest Bird & Exotic Animal Hospital La traduttrice: PERLAeROMEO

SCEGLIERE UN VETERINARIO

Scegliere un veterinario per il vostro pet, che sia un coniglio, un furetto, un cane, un gatto o un uccello, può essere un compito difficile. Le informazioni che seguono vi forniranno delle utili linee guida per effettuare questa importante scelta.

ISTRUITE VOI STESSI

La cosa più importante che potete fare è istruire voi stessi prima di acquistare un nuovo animale da compagnia e prima di cercare un veterinario.
Spesso gli animali da compagnia vengono acquistati sull’ “onda del momento” o come scelta emotiva e spesso con poche o nessuna informazione sulle cure appropriate. Se siete interessati a un tipo di animale prima studiate!
Le fonti di informazione sono varie ed includono biblioteche, librerie, associazioni o clubs, studi veterinari, negozi di animali ed Internet. Inoltre, se potete trovare un proprietario esperto della specie a cui siete interessati, utilizzate un po’ di tempo per fargli visita e per raccogliere informazioni di prima mano.

E’ raro che possiate trovare un’unica fonte di informazioni con tutte le più importanti notizie, per cui è utile consultarne diverse prima di fare il vostro acquisto. Internet è una fonte di crescente e rapida consultazione di informazioni su una varietà di argomenti e può essere molto utile. Ci sono siti web che contengono un’immensa quantità di informazioni. Comunque, fate attenzione che le informazini su Internet non siano state censurate o elaborate in alcun modo e al fatto che in ogni caso ci sono molte informazioni scorrette, vecchie o alterate.
PER FAVORE SIATE CRITICI nella valutazione dei dati raccolti in questa area e comparate diverse fonti prima di accettare una cosa come “verità”. Inoltre, siate cauti nell’avallare le informazioni ricevute da persone che hanno l’esclusivo interesse economico ad incoraggiarvi ad acquistare un animale da compagnia.
Talvolta le informazioni raccolte in questo modo non menzionano o minimizzano gli aspetti “negativi” dell’animale da compagnia. Al fine di diventare un proprietario responsabile ed amorevole dovete essere in grado di accettare un animale con tutte le sue qualità, sia positive che negative. Non è divertente rimanere “sorpresi” dopo l’acquisto di un peraltro normale, comunque voi lo possiate trovare, fastidioso aspetto comportamentale.
Ricordatevi di chiedere “Perché non dovrei volere questo animale”?

Ci possono essere dei rischi per la salute della persona nel tenere un animale. Alcune persone sono allergiche agli animali ed è importante verificare con il vostro medico la possibilità di portare una certa specie di animale nella vostra famiglia. Potete effettuare dei test allergologici prima di acquistare un animale se non siete sicuri. Un altro rischio per la salute è la trasmissione di una specifica malattia dall’animale all’uomo. Sebbene la grande maggioranza delle malattie trasmissibili possono essere prevenute con una buona igiene, come lavarsi le mani dopo aver manipolato l’animale e non pulire le gabbie, le ciotole e la lettiera negli stessi spazi in cui viene preparato il cibo per le persone, ci sono alcune persone esposte ad un rischio maggiore. Persone che soffrono di AIDS, epatite, qualche forma di cancro o ogni altra malattia immuno depressiva dovrebbero fare molta attenzione all’animale che decidono di acquistare.

E’ importante studiare per tutta la durata di vita del vostro animale così da poter essere un miglior custode.
Inoltre così potrete avere accesso alle informazioni che il vostro veterinario non ha e condividerle può in definitiva migliorare la cura della salute del vostro animale.
Chiedete sempre di nuovo se non capite le istruzioni o le informazioni che vi vengono date dal veterinario o da un membro del suo staff. Non possono leggervi nella mente e possono pensare che la situazione sia stata sufficientemente chiarita se voi non gli dite diversamente. E’ una vostra responsabilità accertarvi di aver chiaramente compreso le istruzioni o le informazioni prima di lasciare l’ambulatorio veterinario o abbassare il telefono.

Si spera che troviate un veterinario prima di averne bisogno. Un’emergenza non è il momento per agitarsi all’elenco del telefono alla ricerca frenetica di aiuto. Idealmente dovreste trovare un veterinario prima di acquistare il vostro animale da compagnia. Inoltre, se state cercando uno specialista, preparatevi a guidare per una certa distanza per avere il meglio per il vostro pet.

E’ una buona idea fare prima un controllo della salute post-acquisto (meglio entro 48 ore dall’acquisto) dal vostro nuovo veterinario prima di una visita per un animale ammalato. Questo darà la possibilità al vostro veterinario di controllare se voi avete un animale in salute e a voi ed al vostro pet di stabilire una relazione di lavoro con il vostro veterinario.

FONTI PER I VETERINARI

Esiste una varietà di posti in cui trovare un veterinario. Il mio suggerimento è quello di cercare in posti diversi perchè così potrete restringere la scelta quando lo stesso nome comparirà più di una volta. Le fonti per i veterinari includono:

  • Associazioni veterinarie del posto
  • Scuole per veterinari
  • Internet
  • Gruppi per pet del posto
  • Ricoveri per animali
  • Proprietari
  • Allevatori
  • Negozi per animali
  • Pagine gialle/giornali

DOMANDE DA FARE

Una volta che avrete ristretto la vostra scelta ad uno o più veterinari, sarà il momento di fare qualche domanda prima di prendere il primo appuntamento. Poiché questa intervista pre-visita può durare più di un paio di minuti, sarebbe bene dire al centralino della clinica che vorreste porre una serie di domande che potrebbero essere lunghe.
In questo modo, il personale dello staff potrà decidere se prendere la chiamata subito o se è meglio che vi richiamino in un momento più tranquillo. Un altra possibilità è inviare all’ospedale per FAX o email le vostre domande con un po’ di anticipo e poi realizzare un’intervista telefonica dopo che il veterinario e lo staff avranno avuto la possibilità di ripassarle in rassegna. Questo farà risparmiare un bel pò di tempo.
Lo staff veterinario può di solito rispondere a queste domande e voi potreste non aver bisogno di parlare con il veterinario direttamente. Qui c’è una lista di potenziali domande che potete considerare di chiedere in un intervista al telefono: (Dr. X si riferisce al dottore o ai dottori in questione e pet si riferisce alla specifica specie circa la quale state chiedendo):

  • Di quale specie di animali si occupa?
  • Da quanto tempo Dr. X esercita la professione?
  • Dr. X possiede delle specializzazioni?
  • Dr. X o la clinica appartengono a qualche organizzazione di veterinari o di pet?
  • Dr. X o la clinica sottoscrivono qualche pubblicazione veterinaria o del settore?
  • Dr. X o la clinica hanno un accesso ad Internet?
  • Quante ore continuate di istruzione all’anno concernenti il tipo di pet in questione Dr. X riceve?
  • Come gestite un’emergenza fuori orario? (Non ti vorrai accorgere solo più in là che la clinica che hai scelto è assolutamente non disponibile fuori orario)
  • Ci sono altri veterinari che possono occuparsi di pet nel caso in cui Dr. X non sia disponibile? (Alcuni dottori trattano nella loro professione solo alcune specie). E se no, allora a chi vi rivolgete in questi casi?
  • Dr. X si affida a qualcun altro in casi difficili? (Potrebbe non esserci nessun altro, oppure Dr. X potrebbe invece essere la clinica di riferimento della zona)
  • Dr. X o la clinica collaborano con qualche gruppo o ricovero per pet? (Non è necessario, ma se collaborano con questi gruppi potresti avere una fonte di opinioni su questa clinica veterinaria)
  • Avete materiale stampato sulla vostra professione e/o sul tipo di pet che io ho? (Se lo hanno puoi passare a prenderlo oppure inviare un indirizzo sicuro dove lo staff potrà spedirtelo).
  • Posso avere un rapido incontro con Dr. X prima della mia prima visita e/o fare un rapido giro della clinica? (Questa è una buona idea se avete ancora qualche domanda in mente per la vostra scelta. Per favore rispettate gli orari del veterinario quando prenderete questi appuntamenti e comprendete che si deve trattare di una visita rapida e quindi siate pronti con le vostre domande).

VISITARE LA CLINICA VETERINARIA

Una volta effettuata la vostra scelta potete visitare il luogo di lavoro e fare alcune osservazioni. Questo può avvenire durante l’intervista pre-visita , oppure proprio durante la vostra prima visita veterinaria. Ci sono alcune cose che dovreste osservare per stabilire se questo veterinario va bene per il vostro pet.

  • Pulizia dell’area di ricevimento, delle stanze per gli esami e dello staff – Se queste aree/membri dello staff sono ragionevolmente in ordine è probabile che venga prestata attenzione al controllo delle malattie e alle abitudini di pulizia mediche e chirurgiche.
  • Abilità e buona volontà dello staff a rispondere alle vostre domande
  • Materiale stampato disponibile circa la specie del vostro pet
  • La capacità di maneggiare il pet

CARATTERISTICHE DEL VETERINARIO E DEI MEMBRI DELLO STAFF

Il vostro veterinario dovrebbe avere una personalità con cui voi vi trovate a vostro agio. Fortunatamente l’umanità è fatta da tanti differenti tipi di personalità dal chiacchierone e simpatico al silezioso e serio e a tutte le varietà tra i due estremi!
Comunque, ci sono alcune comuni caratteristiche in un professionista della salute che noi sentiamo universalmente importanti (e questo vale anche per i dottori per gli umani!) Queste caratteristiche sono importanti anche per i membri dello staff veterinario con cui entrerete in contatto nelle vostre visite alla clinica.

  • Compassione
  • Maneggiare il vostro pet con rispetto e cura
  • Interesse e buona informazione circa la vostra specie di pet
  • Buon ascolto
  • Disponibilità a rispondere alle vostre domande
  • Interesse nell’istruzione del cliente e incoraggiamento al cliente informato
  • Disponibilità ad accettare/passare in rassegna informazioni che voi avete raccolto per vostro conto
  • Disponibilità ad ammettere quando non conoscono una risposta
  • Flessibilità nell’applicazione del trattamento in base a restrizioni mediche o economiche per ciascun singolo pet.
  • Non si offende quando viene richiesta una seconda opinione

ASSISTENZA DEL PROPRIETARIO PER LA COSTRIZIONE

Spesso i clienti vogliono sapere se possono contenere i loro animali durante diverse procedure. Sebbene questo possa essere un conforto per il loro animale, il veterinario deve sfortunatamente considerare alcune gravi implicazioni legali.
Secondo la legge, gli infortuni riportati nelle cliniche veterinarie sono responsabilità della clinica o del singolo veterinario. Una delle più comuni cause legali cui si assiste ogni anno sono quelle in cui i proprietari citano in giudizio i veterinari per danni sanitari dopo essere stati feriti dai loro stessi animali durante procedure in cui stavano aiutando il veterinario.

I veterinari vengono tutti avvertiti, dalle loro assicurazioni per errori professionali, di non permettere ai proprietari di assistere nella clinica a nessuna procedura. Voi dovreste rispettare questa loro difficile posizione. Inoltre, alcuni animali diventano più spaventati e difficili da manipolare se vengono contenuti impropriamente da un proprietario nervoso invece che da un assistente esperto e calmo.
I veterinari hanno anche bisogno di un’elevata concentrazione mentre mettono in pratica certe procedure e potrebbero essere distratti da un proprietario lì vicino che è nervoso e che pone molte domande. Questo può fortemente diminuire l’abilità del veterinario nel fare bene il proprio lavoro.
Naturalmente nei casi in cui l’animale è anestetizzato per una procedura non è necessario avere il proprietario presente, poiché l’animale non sarà cosciente della sua presenza. Infine, ci sono degli svantaggi nell’essere presente come proprietario durante una procedura spiacevole. Alcuni animali, notoriamente gli uccelli, successivamente assoceranno voi, il proprietario, con la sensazione spiacevole e potrebbe essere un processo difficile ristabilire la buona intesa che avevate prima dell’incidente.
In un certo senso è meglio lasciare ai veterinari la parte dei “cattivi”, così quando l’animale tornerà da voi, voi sarete il “salvatore”. In ultima analisi sarà il risultato della relazione che stabilirete con il vostro veterinario che determinerà in che misura sarete invitati ad essere presenti durante le medicazioni e le analisi del vostro pet. Se voi svilupperete una relazione di buona fiducia, potrete essere invitati ad assistere in una grande varietà di procedure. Comunque lasciate sempre al giudizio del veterinario se e come potete aiutare. Lui o lei sono in ultima analisi responsabili per la buona salute del vostro pet ed anche per la vostra incolumità.

LA DECISIONE FINALE

Quando è giunto il momento di prendere la decisione finale su un veterinario utilizzate le vostre osservazioni ed il vostro intuito. Potrebbe essere necessario ricorrere ad un veterinario meno esperto semplicemente perché non ce ne sono altri entro un’area di raggio ragionevole. Sceglietene uno che abbia entusiasmo per imparare e per ampliare la vostra conoscenza come un team. Non abbiate mai paura di chiedere un secondo parere se avete dubbi.

LE VOSTRE RESPONSABILITA’

Come proprietario di un animale avete determinate responsabilità verso il vostro pet e lo staff veterinario. Se seguirete questo principio avrete una relazione ampiamente gratificante con il vostro animale ed il suo team di cura.

  • ISTRUITEVI – questo è un processo continuo durante la vita del vostro animale.
  • PREPARATEVI – riportate per iscritto le vostre domande/ tenete un taccuino per ricordare le risposte.
  • FATE DOMANDE – Se non capite qualcosa CHIEDETE!!! I veterinari ed il loro staff non leggono la mente.
  • RIPORTATE I PROBLEMI PRONTAMENTE, EDUCATAMENTE ED ALLA PERSONA GIUSTA – Se avete un problema con una procedura veterinaria, fate loro un favore riportandolo subito. Spesso il problema è solo un fraintendimento e può essere chiarito subito ed evitare di rendere necessario un vostro viaggio, in collera, verso un’altra clinica. La maggior parte dei veterinari preferiscono conoscere i problemi così da poterli risolvere. Siate pronti a discutere del problema apertamente e con quanta calma possibile così che possa essere trovata una soluzione ragionevole. Non siate delle persone che si lagnano senza tenere conto dei miglioramenti in positivo.

By Susan Brown, DVM
Midwest Bird & Exotic Animal Hospital

Traduzione di Sara Vistoli

Articolo originale: Selecting a Veterinarian

Protty
Protty è stato un coniglietto vissuto dal 1999 al 2005. Nell'autunno del 2000 - col suo amico umano Roberto e la sua compagna Susina - ha dato vita a un sito Web: protty.it, che negli anni è diventato una community che ha raccolto moltissimi appassionati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*