Informativa sull'uso dei cookie

Susi è un coniglio nano di otto mesi, che ha reagito male alla vaccinazione contro la MEV, sviluppando una forte irritazione della cute.

Susi è un coniglio nano di otto mesi, maschio (a dispetto del nome). Pesa quasi 1,5 Kg ed il comportamento è quello di un animale sano: gioca, gli piace andare al parco, ama le coccole, il fieno e la verdura.

La vaccinazione contro la mixomatosi non ha gli ha dato problemi.
Ma al vaccino contro la malattia emorragica virale (MEV o HVD) ha reagito in modo imprevisto.
La cute si è gonfiata dal punto di entrata dell’ago fino al centro del pancino, formando vesciche. E’ difficile impedirgli di grattarsi per il fastidio ed il prurito: abbiamo fatto il possibile seguendo i consigli del vet (che lo ha visitato più volte per seguire il decorso), ma alla fine si sono prodotte comunque lesioni cutanee, con formazione di croste anche di una certa dimensione (4-5 cm quadrati).
Noi umani lo abbiamo tenuto pulito e costantemente disinfettato con soluzioni di Euclorina, su consiglio del medico: è andata bene, perché non si sono sviluppate infezioni ed ora Susi è in via di guarigione.
Un integratore con zinco e iodio lo aiuterà per la ricrescita del pelo, dove perduto (o rasato dal vet).

La reazione al vaccino non è stata però spiegata. Il vaccino contro la MEV è preparato con virus inattivato, in sospensione oleosa. Il medico ritiene che sia proprio la consistenza oleosa del preparato ad aver prodotto l’episodio allergico (se di allergia si tratta), ma non esclude un’iniezione troppo profonda, nel derma, o una reazione data dalla quantità di liquido iniettato (che è maggiore rispetto alla specialità contro la mixomatosi). In ogni caso, siamo preoccupati perchè tra sei mesi Susi dovrà ripetere la vaccinazione.

Vorremmo sapere se vi sono altri casi simili, e se in letteratura è descritto quanto è capitato a Susi.
Poverino, non lo auguriamo a nessun altro coniglietto!

Nota:
Reazioni del genere io non ne ho mai viste, ma altri colleghi le hanno descritte.
Sembrano veramente brutte, ma si risolvono senza grosse conseguenze.
Sono dovute all’adiuvante oleoso, e non si ripetono necessariamente con la vaccinazione successiva.
In caso di dubbio si può utilizzare il vaccino in adiuvante acquoso (che dura pure 6 mesi).
Marta Avanzi, Med. Vet.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*