Informativa sull'uso dei cookie

Isabella ci hai lasciato da due giorni e tutto è cambiato…

Isabi non ci sei più!

Entrai nel negozio per comprare la pappa a Pierino, il mio piccolo e unico coniglietto con me dal 2003. Non avevo idea di trovarti li, così sorprendentemente allegra e bellissima, bianca e nera, soffice e buffa. E’ stato un colpo di fulmine e invece di uscire dal negozio con la pappa uscii con un enorme sorriso: ti avevo appena comprato! Sono venuta a prenderti alle cinque, siamo arrivati a casa e subito con Pierino è stato amore a prima vista.
Sempre insieme, nel mio letto, sul divano, sotto il tavolo.
Poi i cuccioli, 5 bellissimi cuccioli che tu hai allevato con amore e dedizione commoventi, insieme al tuo Pierino, fidandoti di me, rendendomi partecipe della tua gioia e del tuo entusiasmo.
Quante giornate tutti insieme! Purtroppo non potevo proprio tenervi tutti e così ti lasciai tre cuccioli.

Eri felice, eravamo felici. Eravate una splendida famiglia e tu eri dolce, coccolavi tutti, anche me.

Poi Martedì hai smesso di mangiare con il solito appetito, eri più tranquilla del solito e perdonami se ero troppo impegnata con quel maledetto lavoro per rendermi conto che eri insolitamente poco vivace, non avevi più entusiasmo, non eri più tu! Mercoledì ho preso un permesso dal lavoro e ti ho portato dal dottore, non sembrava niente di che ma alla sera non mi correvi incontro e continuavi a non mangiare, gli altri cercavano le tue coccole ma tu eri assente e avevi gli occhi tristi.
Giovedì abbiamo provato un altro dottore, ti ha trovato l’addome troppo gonfio, niente più palline. Abbiamo iniziato una terapia ma tu peggioravi sempre di più, ho lasciato perdere tutto per starti vicino sicura che ce l’avresti fatta. Venerdì sera non riuscivi a stare in piedi e avevo perso ogni speranza, provavo a imboccarti ma eri scontrosa e non ne volevi sapere di niente.
A mezzanotte ti sei decisa a mangiare un po’ di frutta, hai fatto una corsetta verso Pierino e sembravi più viva. Ho smesso di piangere e serena per questo miglioramento ti ho messo in camera mia insieme a Pierino, sicura che ti saresti ripresa. Mi sono ripromessa di controllarti durante la notte ma ero troppo stanca! Perdonami amore mio! Ti ho lasciato nel tuo posticino all’una e sono crollata. Alle cinque ho aperto gli occhi, troppo silenzio, tu immobile su un fianco e all’improvviso il terrore. Ti ho chiamata ma la tua testina non si voltava, sono corsa da te, dal tuo corpicino senza vita, freddo, adagiato su un fianco, gli occhioni appena aperti! Ti ho stretta a me disperata, Pierino ci fissava!Ti ho baciato e accarezzato a lungo, ti ho chiamato tra i singhiozzi per un po’.

Ora non ci sei più, non riesco a sorridere.

Pierino e i cuccioli ti cercano, sono tristi, mangiano poco.
Io non riesco più a stare in camera, ti rivedo lì senza vita e mi manchi da morire, mi manchi in ogni momento, vorrei tornare indietro e goderti di più.

Ho fatto del mio meglio amore mio, ma non abbastanza per tutto quello che mi hai dato tu!

Non ti dimentico e aspetto di rincontrarti! Solo ti chiedo, se puoi, facci sentire che ci sei, che sei felice, che hai capito quanto ti abbiamo amato.

Arrivederci piccola Isabi, unica e meravigliosa polpettina mia. Sarai sempre nel mio cuore.

Annapi, Pierino, Priscilla, Penelope, Pepe

Protty
Protty è stato un coniglietto vissuto dal 1999 al 2005. Nell'autunno del 2000 - col suo amico umano Roberto e la sua compagna Susina - ha dato vita a un sito Web: protty.it, che negli anni è diventato una community che ha raccolto moltissimi appassionati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*